Nuova normativa sulla coltivazione: opportunità per i giovani, ma ora devono essere le Regioni ad attivarsi

Con la prossima entrata in vigore del decreto attuativo interministeriale toccherà alle Regioni regolamentare la filiera sui territori: la Società di Fitochimica ha organizzato lo scorso dicembre a Genova un incontro pubblico per valutare le opportunità offerte ai giovani dalla nuova normativa sulla coltivazione.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 418• gennaio – febbraio

Piantaggine: l’infestante dalla mille proprietà

Parlare di Piantaggine vuol dire fare riferimento a oltre 260 specie del genus Plantago (famiglia Plantaginaceae) diffuse nelle regioni temperate dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa settentrionale.

Restringendo ovviamente il campo, il nostro riferimento andrà a Plantago major che assieme a P. media e P. lanceolata rappresentano i tipi per noi più comuni e di maggiore interesse dal punto di vista dello sfruttamento a fini officinali. Il termine specifico per i tre tipi sta a indicare la diversa dimensione delle foglie, più grandi per la major, più ridotte per la media e a forma più allungata e sottile per la lanceolata.

Relativamente alla specie P. major la documentazione scientifica è molto ricca.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 418• gennaio – febbraio

Valorizzazione di un alimento funzionale della tradizione: rinasce la filiera della Nocciola del Levante ligure

Appena fuori Genova, la prime valli terrazzate e verdissime hanno conservato un patrimonio di biodiversità che, fino all’epoca dell’industrializzazione, alimentava una filiera fiorente, quella della Nocciola. Apprezzata in tutta Europa come prelibatezza, rappresentava allora anche una  risorsa alimentare vitale per l’economia del territorio. La tradizione produttiva, che si era interrotta, rinasce ora grazie all’intuizione imprenditoriale che sta valorizzando le caratteristiche nutrizionali, salutistiche e cosmetiche non solo del frutto, ma anche dell’olio e della farina; con la speranza che in futuro questa pianta possa costituire una fonte di attivi di alto valore terapeutico.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 418 • gennaio – febbraio

Il punto sugli ingredienti delle formulazioni naturali

La nascita di un cosmetico naturale e biologico rappresenta sempre una sfida per il formulatore, per la necessità di competere con le valenze del prodotto convenzionale rispettando le limitazioni imposte dagli standard e dai criteri di sostenibilità. Una sfida che incontra tuttavia il sostegno crescente nelle scelte del consumatore. NATRUE ci aiuta a esaminare punto per punto le criticità della scelta delle diverse classi di ingredienti cosmetici.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 418• gennaio – febbraio

Ippocastano, una risorsa preziosa oggi a rischio

L’Ippocastano, albero importante nelle medicine popolari europee e negli ultimi decenni punto di riferimento per le prescrizioni vasoprotettive e la funzionalità vascolare, con gli importanti riflessi del suo impiego in campo cosmetico, si ritrova oggi a dover fare i conti in natura con svariati nemici. Proviamo a fare il punto della situazione su una specie su cui la ricerca compie continui avanzamenti, ma recentemente dichiarata in pericolo. Negli scorsi mesi infatti è entrato nella Red List delle specie arboree minacciate, classificato come in pericolo in seguito al declino causato da un minatore fogliare, una falena: Cameraria ohridella, una specie invasiva originaria delle isolate regioni montane dei Balcani che si è espansa oltre misura in Europa. A lei si aggiungono le minacce dovute a deforestazione, incendi e turismo.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 418 • gennaio - febbraio