Variabilità e qualità della propoli

La propoli è una delle matrici naturali più complesse, la cui efficacia è direttamente correlata alla sua variabilità. Pur non esistendo standard di riferimento per il mercato, l’evoluzione delle tecniche analitiche permette di realizzare comparazioni multifattoriali attraverso le quali è possibile caratterizzare le diverse produzioni e orientare le scelte degli utilizzatori (proprio come fanno le api).
Un esempio di questa metodologia in questo caso di studio effettuato dal gruppo di lavoro del Centro di Ricerca Coordinata di Studi Applicati per la Gestione Sostenibile e la Difesa della Montagna coordinato di Studi per la Montagna (CRC Ge.S.Di.Mont.) dell’Università degli Studi di Milano (www.unimontagna.it).

Asparago di Monte, prove colturali

La domesticazione di specie selvatiche di interesse officinale è stato un punto ampiamente dibattuto l’ultimo anno nell’ambito del Tavolo di Filiera: si tratta di un processo che permette di accrescere il numero delle specie di interesse economico e potenzialmente coltivabili dagli operatori del comparto, salvaguardando al tempo stesso la flora selvatica e garantendo a volte la conservazione di specie soggette, nel proprio ambiente naturale, a una inaspettata pressione.

Ma richiede una fase di sperimentazione agronomica, come quella trattata nel caso che presentiamo: una pianta utilizzata tradizionalmente a scopo alimentare, ma nota anche per le proprietà salutistiche.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 419 • marzo – aprile

Cosmesi Bio Megatrend

Naturale e sostenibile: i megatrend della cosmesi globale

I principi che hanno sostenuto la crescita in qualità e diffusione della cosmesi naturale e biologica hanno finito per influenzare il sistema produttivo e il mercato globale. Declinati con caratteristiche diverse nelle realtà locali, i trend del mercato cosmetico stanno esprimendo in tutto il mondo gli stessi valori di sostenibilità e di tutela del benessere del consumatore e dell’ambiente, ma in tutte le lingue del mondo occorre intendersi sul significato delle parole “trasparenza” e “garanzia. L’analisi di NATRUE.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 419 • marzo – aprile

BIOFACH e VIVANESS, sarà il biologico che ci salverà

L’unica manifestazione del nostro settore che è riuscita a svolgersi in questa primavera difficile è stato il doppio appuntamento di Norimberga, in calendario due settimane prima dell’allarme e dei provedimenti restrittivi in Italia e in Europa, con una edizione particolarmente significativa per la ricchezza e la qualità dell’offerta.

La più completa rappresentazione di un mercato capace di esprimere una eccezionale forza propulsiva, che tutti ci aspettiamo di ritrovare quando si potrà ripartire.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 419 • marzo – aprile

Piante protettive del fegato

L’elenco delle piante potenzialmente utili nel trattamento di malattie e disturbi del fegato è molto ampio, anche tenendo presente le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che invitano a sviluppare metodologie di ricerca sempre più stringenti rispetto alla valutazione di efficacia e sicurezza dei rimedi da esse ricavati.

Il potenziale dell’utilizzo dei derivati vegetali ancora in gran parte inesplorato e non sono del tutto noti i vari meccanismi di azione biologica secondo cui i principi attivi agiscono.

Iniziamo qui un’ampia rassegna delle specie allo studio.

Per leggere l’intero articolo sfoglia il numero 419 • marzo – aprile